Bruja

Il termine Brusha viene dallo spagnolo bruja e dal catalano bruxa, e significa appunto “strega”.
Spesso i termini Coga e Brusha vengono usati come sinonimi della stessa figura, anche se la differenza principale consiste nel fatto che la prima era considerata un essere fantastico che da donna era in grado di trasformarsi in animale. La seconda, invece, era una fattucchiera che non agiva per predestinazione ma attraverso le sue arti magiche. Non preparava solo filtri e pozioni ma come la Coga si nutriva del sangue dei bambini e per farlo era in grado di trasformarsi in un animale (preferibilmente gatto o moscerino). Si ungeva di grasso, recitava incantesimi e poteva subito volare sino alla casa della sua vittima.
Se una persona casualmente la sorprendeva, prometteva doni a lui e alle generazioni future ma se si sentiva presa in giro era in grado di lanciare maledizioni che puntualmente si abbattevano sul malcapitato.

Aprile, Maggio

95 euro

Giugno, Settembre

105 euro

Luglio

115 euro

Agosto

125 euro

  •  Camere non fumatori
  •  Animali non ammessi

  •  Struttura con giardino e verande
  •  Area parcheggi all'interno della struttura

Newsletter

Rimani aggiornato sulle nostre proposte